I nostri Brands

L'offerta Human Company si basa su valori fondanti come innovazione, qualità, sostenibilità, familiarità e legame con il territorio. Valori che potrai ritrovare nei villaggi così come negli ostelli, nei campeggi di città così come nei relais di campagna.

Osservatorio

Report Osservatorio del Turismo Outdoor

Nella prossima stagione estiva tra 45 e i 49 milioni di viaggiatori - per il 55% italiani - sceglieranno strutture all’aria aperta per le proprie vacanze in Italia. Positivo il dato complessivo che emerge dalle previsioni sul comparto nazionale della quinta edizione dell’Osservatorio del Turismo Outdoor a firma Human Company, realizzato in collaborazione con THRENDS, società specializzata in analisi e strategie nel settore Tourism & Hospitality.


Due scenari per l’outdoor
Partendo dall’analisi della situazione delle restrizioni e delle vaccinazioni nei principali mercati incoming e utilizzando i dati Istat del triennio 2017-2019 come riferimento per lo storico del segmento - che nel periodo pre-Covid registrava in media circa 81 milioni di presenze e un valore di spesa di 4,3 miliardi di euro - il report ipotizza due possibili scenari per il turismo all’aria aperta: nel “best case”, con un allentarsi delle restrizioni al 30 aprile, la perdita di spesa complessiva sul territorio italiano equivarrebbe a 435 milioni di euro con 49 milioni di presenze, mentre nel “worst case”, qualora le restrizioni dovessero protrarsi sino al 30 maggio, la perdita raggiungerebbe i 686 milioni di euro a 45 milioni di presenze.

Lo scenario migliore sulle presenze dei primi 5 mercati esteri (Germania, Paesi Bassi, Svizzera, Austria e Francia) evidenzia una perdita contenuta tra -19% e -29%, mentre il mercato domestico si attesta su -3,2%. Nel caso dello scenario peggiore, invece, si stima un calo delle presenze estere che va dal -27% di Germania e Austria al -34% dei Paesi Bassi, con il mercato italiano che arriva a toccare un calo del -13,8%. Tra le maggiori evidenze si segnala che la diminuzione della domanda italiana rimane comunque inferiore rispetto a quella estera, contrariamente al periodo pre-Covid, e porta a stimare per il mercato domestico un recupero completo ad agosto e settembre dei volumi storici nel best case.

Report Osservatorio del Turismo Outdoor

Scopri il Report dell'Osservatorio del Turismo Outdoor 2021

Main Partner

Scientific Partner

Media Partners

Supporting Partner